PRENOTA UNA CONSULENZA

Contattaci tramite i nostri numeri di telefono o in alternativa attraverso email e prenota una visita medica. La nostra equipe medica sarà a  completa disposizione per soddisfare le tue esigenze. 

06.5913415

800.13 10 15

info@mcsurgery.it

 

TRATTATTAMENTI OZONO

 

INDICAZIONI

Il periodo del climaterio e la menopausa tendono a modificare i fisiologici processi rigenerativi della mucosa vaginale, rendendo il tessuto atrofico, alterandone l'elasticità e riducendo la fisiologica lubrificazione della cavità vaginale.
L'apparato genitale femminile inoltre è frequentemente soggetto ad infezioni talvolta ricorrenti che devono essere trattate con terapie a base di antibiotici o di antifungini. L'insieme di queste condizioni può facilitare l’insorgenza di infezioni talvolta cicliche sostenute da germi e/o funghi
(CANDIDA) o la comparsa di piccole ragadi e di irritazioni o infiammazioni locali. Tutto ciò si ripercuote anche sulla normale attività sessuale con la comparsa di dolori durante i rapporti   (DISPAUREMIA).

   

PRODUCERE

Applicazioni TOPICHE mediante insufflazioni di Ozono medicale all’interno ed all’esterno della cavita vaginale. I trattamenti sono assolutamente indolori, non fastidiosi e della durata di pochi minuti. La procedura può essere ripetuta senza generare intolleranze o allergie, è assolutamente priva di rischi e non presenta alcuna controindicazione.
Le sedute (da 3 a 6) devono essere ripetute settimanalmente.

RISULTATI

 

  •  Abbattimento flora batterica e fungina, responsabile delle infezioni ricorrenti.

  • Stimolo al ringiovanimento della mucosa vaginale.

  • Fisiologica lubrificazione della cavità vaginale.

  • Miglioramento del trofismo tessutale.

  • Guarigione delle piccole ragadi, delle irritazioni o infiammazioni locali.

  • Scomparsa secrezioni patologiche.

   La Ozonoterapia Medica, è forse la migliore risorsa che la ricerca medica può proporre in alternativa a procedure invasive e costose      (laser) per migliorare il trofismo e per ringiovanire la mucosa vaginale. Permette, grazie alle sue proprietà antibatteriche ed antifungine,    di ridurre le terapie farmacologiche.

 

 La procedura può essere ripetuta senza generare intolleranze o allergie, è assolutamente priva di rischi e non presenta alcuna controindicazione.

TRATTAMENTO dei DISTURBI dell’APPARATO GENITALE FEMMINILE  

e della  DISPAUREMIA

 

INDICAZIONI

Cellulite, adiposità localizzata, retenzione idrica, ridotta ossigenazione tessutale, ipotrofia tessutale.

La cellulite evidenzia un disagio estetico caratterizzato da un’alterazione del tessuto sottocutaneo e determinato oltre che da un accumulo localizzato di tessuto adiposo, da una alterazione del microcircolo ematico e linfatico che determina una aumento della ritenzione idrica e causa una ipossia delle cellule connettivali e adipose. Questa situazione determina una cattiva respirazione dei tessuti con rilascio nella matrice intercellulare di “scorie”, che non essendo adeguatamente drenate, fanno peggiorare il quadro iniziale.

Si instaura così un circolo vizioso che difficilmente si può interrompere e che tende alla cronicizzazione con il passaggio agli stadi più avanzati e formazione di fibrosi tessutale (stadio II e III). Sono diversi i fattori scatenanti ed aggravanti la cellulite: il caldo, l’alimentazione, la sedentarietà, stili di vita non idonei, una postura non corretta, il fumo e molti altri.
Se da una parte è doveroso cercare di prevenire l’insorgenza della cellulite attraverso una corretta educazione alimentare ed un adeguato stile di vita, è altresì vero che per curare uno stato cellulitico già evidente una risorsa indispensabile sono quelle procedure valide a ripristinare e mantenere una idonea ossigenazione di questi tessuti sia attraverso il miglioramento del microcircolo sia riducendo
l’accumulo di tessuto adiposo localizzato.

PROCEDURA

Piccole infiltrazioni con ago sottilissimo di ozono medicale lungo il decorso dei vasi linfatici e nelle sedi di adiposità localizzata.

La Ozonoterapia Medica, in base alle esigenze cliniche, può essere associata ad altre procedure come METODO MCS®, EMULSIOLIPOLISI, MESO CELL SYSTEM® per raggiungere risultati maggiori. Le sedute sono assolutamente indolori e sono necessarie almeno 6-8 sedute con cadenza settimanale.

TRATTAMENTO della CELLULITE

e della  RITENZIONE  IDRICA

TRATTAMENTO della  FIBROMIALGIA

e della SINDROME da AFFATICAMENTO CRONICO:

 

 

INDICAZIONI


 Fibromalgia - Sindrome da affaticamento cronico


La  FIBROMIALGIA  è una condizione cronica caratterizzata da dolori diffusi non articolari di alta intensità che dura da più di tre mesi e che si associa frequentemente alla  SINDROME DA AFFATICAMENTO CRONICO.
Colpisce dal 3 al 10% della popolazione adulta, ed è più prevalente tra le donne. Sebbene i pazienti avvertano il dolore praticamente in tutto il corpo, non sono presenti danni, segni di infiammazione, né di degenerazione tessutale e pertanto la diagnosi è esclusivamente
posta sull'evidenza dei sintomi clinici. Non se ne conosce la causa e non esistono trattamenti mirati. Abitualmente viene dunque trattata con attività fisica, farmaci analgesici e antinfiammatori, psicoterapia; i pazienti di solito lamentano fatigue estrema, difficoltà di
concentrazione, depressione, ansia.

 

PROCEDURA
La Ozonoterapia per il trattamento di queste patologie viene praticata per via sistemica (GAE) secondo un ciclo di almeno 6-10 applicazioni. La GAE è una autoemoinfusione a circuito chiuso e non è considerata manipolazione del sangue nè doping. La tecnica prevede che vengano prelevatii 100 o 200 cc di sangue da una vena del braccio del  paziente. Il sangue finisce in una sacca
certificata. Senza staccare dal paziente l’ago del prelievo, un apposito dispositivo inserisce la miscela gassosa di ossigeno e ozono nella sacca e la mescola con il sangue prelevato. il sangue viene fatto riaffluire nell’organismo del paziente, portando con sé l’ozono e tutti i suoi effetti benefici. Questa procedura è certificata e riconosciuta dal Min. della Salute


RISULTATI
L'utilizzo della Ozonoterapia  Medica  trova una corretta indicazione nel trattamento di questi pazienti. Tutti i pazienti trattati hanno ottenuto degli evidenti riscontri positivi, sia per quanto riguarda " l'affaticamento cronico” sia per quanto riguarda il controllo dei dolori diffusi arrivando il oltre il 70 % dei casi a sospendere le terapie antinfiammatorie ed analgesiche.

 

 

INDICAZIONI


Stress ossidativo cellulare,

Eliminazione dei radicali liberi,

Ripristino del benessere psico-fisico,

Bio.rivitalizzazione cellulare
Aumento del metabolismo cellulare


Lo stress ossidativo è la principale causa di invecchiamento tessutale. Determina l’aumento dei radicali liberi (nocivi) e la ridotta produzione di elastina e collagene. Sono numerosi e diversi i fattori che favoriscono lo stress ossidativo cellulare:
raggi UV, inadeguati stili di vita, alimentazione scorretta, fumo ed altri fattori. E’ importante assumere comportamenti e rimedi che vadano a contrastare questi fenomeni nocivi per il nostro organismo e ritenuti responsabili dell’invecchiamento cutaneo e non solo. L’alimentazione svolge un ruolo fondamentale cosi come l‘attività fisica prevalentemente di carattere aerobico.
La  
OZONOTERAPIA MEDICA  è un ulteriore importante ausilio per combattere lo stress ossidativo del nostro corpo, ripristinare il giusto bilanciamento tra ossidanti ed antiossidanti ed eliminare i radicali liberi.
Poche applicazioni di  
OZONOTERAPIA MEDICA   permettono di riossigenare i tessuti e di trattare in modo adeguato lo stress ossidativo del nostro organismo. L’ozono può essere associato o meno anche a trattamenti locali di biostimolazione tessutale.


PROCEDURA
La Ozonoterapia per il trattamento di queste patologie può essere praticata sia attraverso piccole infiltrazioni locali o per via sistemica (GAE) secondo un ciclo di almeno 6-10 applicazioni. La GAE è una autoemoinfusione a circuito chiuso e non è considerata manipolazione del sangue nè doping. La tecnica prevede che vengano prelevatii 100 o 200 cc di sangue da una vena del braccio del  paziente. Il sangue finisce in una sacca certificata. Senza staccare dal paziente l’ago del prelievo, un apposito dispositivo inserisce la miscela gassosa di ossigeno e ozono nella sacca e la mescola con il sangue prelevato. il sangue viene fatto riaffluire nell’organismo del paziente, portando con sé l’ozono e tutti i suoi effetti benefici. Questa procedura è certificata e riconosciuta dal Min. della Salute.

TRATTAMENTO ANTIOSSIDANTE e

BIO-RIGENERATIVO